Osteopatia in Assetto

L’obbiettivo di questo innovativo studio è valutare come l’osteopatia possa essere impiegata per influenzare l’assetto del fantino sia in sella che in ortostatismo, allo scopo di ottenere le performance desiderate.

Attraverso questo programma di sedute per cavallo e cavaliere si potrà analizzare, sia all’inizio che alla fine del percorso, come il binomio funziona in statica e in dinamica permettendo al terapista di capire quale delle due parti vada ad influenzare maggiormente i risultati richiesti dal binomio.

Ciò è possibile solo ricreando un territorio neurologico adatto alla trasmissione degli stimoli corretti tra cavaliere e cavallo: per questo motivo è necessario che il terapeuta segua il fantino insieme al suo cavallo attraverso un percorso osteopatico.

 

Questo metodo permetterà di misurare in modo uguale e preciso le caratteristiche della seduta in sella dei diversi fantini analizzati.


Per poter seguire il binomio sono disponibile a spostarmi anche per più giorni e per un periodo prolungato.

Posso anche appoggiarmi ad altre figure professionali che già seguono cavallo e cavaliere per completare le terapie già somministrate oppure creare da zero un nuovo percorso avvalendomi degli specialisti con cui collaboro per costruire i miglior percorso per il binomio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: